Negli ultimi anni i giovani italiani stanno provando a gestire la complessità dei passaggi di vita.
Disoccupazione giovanile, aspettative disilluse e preoccupazione per il futuro sono alcuni degli
argomenti che mi capita di affrontare con i ragazzi e le ragazze con i quali ho l’opportunità di
confrontarmi. Con alcuni di loro, abbiamo provato a ragionare e a identificare i passaggi più complessi e due
sono quelli percepiti e vissuti come maggiormente delicati: 1) il passaggio dal mondo della scuola
al mondo universitario e 2) il passaggio dal mondo universitario al mondo del lavoro.
“Cosa posso fare?” o “ Cosa devo fare?” le domande più frequenti che raccolgo e che racchiudono
una esigenza pratica, la necessità di intercettare strumenti concreti e la voglia di trovare il proprio
posto nella società. Una quella che faccio io a loro: “Conosci i corsi ITS?”
Gli ITS sono il punto di contatto tra la scuola secondaria e il mondo del lavoro, sono i corsi post-
diploma di alta specializzazione tecnica progettati sulla base delle esigenze e delle competenze
più richieste delle aziende e lo strumento più concreto presente oggi in Italia per formarsi ed
avvicinarsi ad una occupazione trovando il proprio posto nel Mondo.
Quantifichiamo: l’80% dei diplomati ha trovato un lavoro entro un anno dal diploma e nel 90% dei
casi in un’area coerente con il percorso di studi concluso.

Con l’emergenza Coronavirus, i nostri open-day sono stati annullati ma le nostre attività
non si fermano: contattaci per prenotare un colloquio orientativo on-line!

La tutor