Logo Fse
Open Lesson autunno 2020
Accedi alla pagina di iscrizione e scegli la data dell'Open Lesson che ti interessa
Iscriviti

Open Lesson autunno 2020

I contenuti delle open lesson sono formulati come delle “pillole di  carattere tecnico” utili per entrare un po’ più nello specifico dei temi trattati nei percorsi di specializzazione ITS e IFTS ; toccare con mano quello che si studia nei nostri percorsi, capire le competenze che si conseguono e quali sono alcune delle professioni nel settore dell’Energia.
Sono presentate qui di seguito le open lesson si svolgeranno tra ottobre e dicembre 2020 da alcuni dei docenti dei corsi della Fondazione GREEN.

Attori e profili professionali nell'ambito della gestione dei rifiuti

20 ottobre 2020

“Green economy: una leva per la crescita, ripresa economica e aumento dell’occupazione”
E’ una delle affermazione ricorrenti che accompagna il concetto dell’economia verde e dell’economia circolare.
L’occupazione professionale, ad esempio nella gestione sostenibile dei rifiuti, che cosa comporta?
Quali sono i tipi di aziende, le imprese, gli enti che si occupano di questa materia?
Quali sono le attività professionali e lavorative richieste?
Si tratta di professioni solo tecniche o di professioni che richiedono anche altri tipi di competenze (umanistiche, amministrative, comunicative)?
Vediamo quali sono gli “attori” (aziende ecc) nel percorso di gestione dei rifiuti (dalla produzione allo smaltimento) e quali sono le attività professionali coinvolte, da quelle tradizionali a quelle sono e saranno necessarie per la gestione “sostenibile” (prevenzione, recupero).

Misurare la terra: dal cavallo al satellite

[Fabio Villa]

20 ottobre 2020

Eratostene è stato in grado di misurare la circonferenza terrestre utilizzando solo un bastone di legno e misurandone l’ombra che proiettava in due punti della terra. Oggi abbiamo a disposizione tecnologie sempre più avanzate, precise e con risoluzioni sempre più elevate, come i laser scanner, i GPS o i sensori sui satelliti che orbitano intorno alla terra. Tutti questi strumenti però non fanno il lavoro al posto nostro. Se non abbiamo la capacità di comprendere cosa stiamo misurando e come lo stiamo facendo, le misure di Eratostene, fatte con un bastone, saranno sempre più corrette delle misure che possiamo fare noi con l’ultimo modello di antenna GPS

L'energia non si butta:
i recuperi termici negli impianti industriali

[Ing. Manuela Giannatempo]

20 ottobre 2020

In molte realtà sono presenti sprechi di energia. A volte il miglioramento della gestione delle attvità e dei processi porta già notevoli benefici, altre volte sono necessari degli investimenti per produrre dei risparmi energetici. E’ il caso del recupero termico che permette di sfruttare del calore contenuto in fluidi, che solitamente viene disperso. Vedremo un esempio pratico in un industria e faremo una piccola analisi costi-benefici.

La bonifica va di moda in città

[Ing. Mario Vaccarone]

03 novembre 2020 ore 14:30

Nell’ambito del riuso e della rigenerazione urbana sostenibile, il recupero delle aree industriali dismesse è stato ed è ancora una prassi diffusa per preservare aree verdi ed aree agricole da nuove costruzioni,  per riqualificare spazi costruiti altrimenti destinati al degrado urbano e sociale. Spesso l’attività industriale pregressa ha lasciato nel suolo e nel sottosuolo sostanze inquinanti non compatibili con l’intervento di riqualificazione. Prima di costruire il” nuovo”, occorre risanare il “vecchio” mediante bonifica ambientale. Vediamo che cosa comprende questa attività, dagli studi iniziali, alle analisi di laboratorio, ai progetti, ai lavori, ai monitoraggi di controllo secondo quanto previsto dalle leggi vigenti e da esperienze consolidate.

L'interconnessione non è solo quella del web

[Corelab Brocco/Toscano]

03 novembre 2020 ore 15:30

Nel rapporto luoghi/territori si assiste ad una dinamica del tutto nuova: l’Italia è passata nel giro di pochi anni da una situazione di persone senza spazi, a quella opposta di spazi senza più persone. Ci si trova infatti di fronte a contesti dove vi sono sempre più spazi vuoti, abbandonati, senza più funzioni d’uso, senza più abitanti. Contemporaneamente si registra una nuova domanda di spazi da parte di target specifici di persone (giovani, start uppers, artigiani digitali, comunità di interessi o di pratiche, fruitori di attività culturali, “cittadini attivi”, ecc.). Alcune politiche urbanistiche regionali e nazionali stanno confluendo in programmi di rigenerazione urbana, dandosi l’obiettivo di riempire questi spazi vuoti di idee e talenti individuali e collettivi, contribuendo alla rinascita delle città e dei territori con nuove energie.

Video non ancora disponibile

Il video sarà reso disponibile dopo la lezione

La rigenerazione urbana fatta dalle persone per le persone

03 novembre 2020 ore 17:30

[Roberto Tognetti]

Lo spazio di vita è dato dall’interazione tra le persone e l’ambiente. Cosa significa quindi rigenerare un territorio? Quali sono gli strumenti di cui disponiamo? Rigenerazione urbana significa lavorare con le persone, ascoltandone le istanze e conoscendone i comportamenti. Ma significa anche conoscere lo spazio fisico in cui le persone si muovono: uno spazio che spesso ha tempi e dinamiche diverse da quelle che conosciamo e a cui siamo abituati. Gli strumenti che abbiamo sono molteplici e provenienti da diversi settori: psicologia, urbanistica, botanica e molto altro. 

Video non ancora disponibile

Il video sarà reso disponibile dopo la lezione

Il verde urbano ti fa stare bene

[Marco Caserio]

13 novembre 2020 ore 10:00

Il verde urbano occupa, su scala globale, una superficie molto limitata rispetto alle aree ricoperte da boschi e foreste; ciononostante il suo contributo contro il cambiamento climatico è più importante di quanto parrebbe a prima vista. Infatti la capacità di apportare sia BENEFICI DIRETTI (assimilazione e stoccaggio di CO2), sia BENEFICI INDIRETTI (riduzione delle emissioni grazie alla regolazione del microclima urbano) – oltre a conferire maggiore potere drenante alle aree urbane), fa si un albero messo a dimore in ambiente urbano svolga un’azione di rimozione della CO2 atmosferica equivalente a quella di 3-5 piante forestali di pari dimensioni.

Video non ancora disponibile

Il video sarà reso disponibile dopo la lezione

Le bioenergie: opportunità a misura di ambiente

[Alessandro Casula]

13 novembre 2020 ore 11:00

Un noto cantautore del passato (Fabrizio De Andrè) scriveva in una sua canzone “Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori”. Potreste mai credere che possono nascere anche combustibili avanzati? Scarti agricoli e forestali, letame, rifiuti organici sono la materia prima per la produzione di combustibili di nuova generazione o direttamente di energia elettrica. Si chiamano bioenergie e sono la via alternativa ai combustibili fossili. Sì proprio quelli tra le cause principale dell’inquinamento dell’aria e dell’effetto serra. Scopriamo assieme l’affascinante mondo delle bioenergie e le opportunità che offrono”.

Video non ancora disponibile

Il video sarà reso disponibile dopo la lezione

La sostenibilità sfida le leggi di Murphy

[Alessandro Casula]

13 novembre 2020 ore 12:00

Avete presente la fetta biscottata con la marmellata che, inevitabilmente, cade dal verso della confettura? 
Quando parliamo di sostenibilità, rischiamo di semplificare la complessità racchiusa in questa parola per trovare soluzioni immediate. Piantiamo alberi per rallentare il riscaldamento del pianeta quando, l’unica cosa che potrà salvare noi e le generazioni future, è una riduzione rapida e significativa delle emissioni di anidride carbonica entro il 2050. Saremo in grado di trovare una soluzione complessa ad un così complesso problema e a far cadere la fetta biscottata dal verso giusto?

I contenuti delle open lesson sono formulati come delle “pillole di  carattere tecnico” utili per entrare un po’ più nello specifico dei temi trattati nei percorsi di specializzazione ITS e IFTS ; toccare con mano quello che si studierà nei nostri percorsi, capire le competenze che si conseguono e quali tipi di professioni poter svolgere nel settore dell’Energia.

 

 I webinar sono strutturati come lezioni interattive, quindi è possibile interagire con i professionisti tecnici del settore. 

Accedi alla pagina di iscrizione e scegli la data dell’Open Lesson che ti interessa